Piergiacomi

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
 
Sei qui: Home
TAGLIO PIERGIACOMI      
Il concetto di taglio Piergiacomi:      

Gli utensili da taglio Piergiacomi sono utensili professionali in tranciatura e tranciatura fine. Costruiti in acciaio speciale al carbonio, subiscono un trattamento termico in atmosfera controllata. Il trattamento superficiale di fosfatazione antiriflesso garantisce una sicura visione del lavoro. L’accoppiamento delle branchie avviene su fori e piani rettificati, permettendo così precisione nei movimenti. 

Lame sovrapposte:      

Gli utensili Piergiacomi, si distinguono dalla concorrenza per la dolcezza del loro taglio che risulta preciso e per il quale occorre utilizzare una minore forza. Infatti i taglienti degli utensili Piergiacomi, al contrario degli utensili comuni, si sovrappongono utilizzando lo stesso principio di funzionamento della cesoia.

Questo meccanismo di taglio, apporta notevoli vantaggi:

1) mentre negli utensili comuni con lame parallele, il filo da tagliare viene spinto verso il centro (FIG A), ottenendo un taglio non pulito, le lame degli utensili Piergiacomi, scorrono gentilmente sul filo da tagliare che risulta affettato e non sottoposto a nessun eccessivo stress meccanico. Il risultato è mostrato in FIG B.

2) questo tipo di taglio a cesoia, con lame leggermente sovrapposte, proprio perchè non esercita stress meccanici, ha bisogno di una minore forza rispetto a quella richiesta da utensili comuni con minor affaticamento dell’operatore.

 FIG-A FIG-B
Molla di ritorno:      

Tutti gli utensili Piergiacomi sono forniti di una molla di ritorno brevettata studiata in modo da avere una forza costante diminuendo così lo sforzo dell’operatore. Il risparmio di forza derivante dall’utilizzo dei nostri utensili è rappresentato in FIG C.

 FORZADITAGLIO MOLLARITORNO
Molla anti infortunistica:      

Per la maggior parte dei nostri utensili inoltre, è possibile richiedere la molla anti infortunistica brevettata utile a prevenire che il residuo di filo tagliato, voli negli occhi dell’operatore.

 MOLLAAF MOLLAAL